13/09/2015

flavio de paulis

 

Introduzione alla chitarra
curata da Flavio De Paulis

il testo che segue e’ stato tratto da Flavio De Paulis dal sito lezionidichitarraonline.info.

Tipologia di chitarra

Per chitarra si possono intendere principalmente 3 strumenti:

flavio de paulis

flavio de paulis

Chitarra classica: corpo vuoto in legno che fa da cassa di risonanza, corde in nylon, tastiera larga, si suona generalmente con le dita, utilizzata principalmente per musica classica, flamenco, spagnola;

Chitarra acustica(folk): antenata della chitarra elettrica, corpo vuoto in legno che fa da cassa di risonanza, corde in metallo, tastiera stretta (spesso molto vicina a quella della chitarra elettrica), può essere suonata sia con le dica che con il plettro, è la chitarra più usata per accompagnare canzoni di musica leggera o rock;

Chitarra elettrica: corpo pieno (quasi sempre in legno tranne che in alcuni particolari modelli), al cui interno ci sono degli alloggiamenti per i pick-up (magneti) e le circuitazioni; necessita di collegamento ad un amplificatore tramite cavo jack per poter suonare, altrimenti è una chitarra “muta”.

Fedele riproduzione di Flavio De Paulis dal sito lezionidichitarraonline.info.

Le corde

Le sei corde della chitarra si contano dal basso verso l’alto
La tastiera, si muove per semitoni, i tasti sono numerati dalla paletta verso il corpo, 1 tasto 2 tasto ecc.
La mano sinistra
Anche le dita della mano sinistra vengono numerate escludendo il pollice, partendo dall’indice primo dito, medio secondo dito, anulare terzo dito, mignolo quarto dito.
Come accordare la chitarra
Principalmente ci sono due metodi:
• mediante l’accordatore digitale, che cattura il suono della chitarra e indica nota per nota se la corda è in tono o no.
• a orecchio, utilizzando il sistema più antico, attraverso il diapason che emette un suono a 440 Hz che equivale alla nota LA o con un riferimento di una nota emessa da un fischietto o da un fischio digitale, o da un altro strumento. Questo metodo è quello consigliato perché sviluppa sicuramente il nostro orecchio a riconoscere le note e farci prendere più confidenza con queste.

Non esitate a contattare Flavio De Paulis per qualsiasi segnalazione o suggerimento.